secondo round

Siamo tornati a Graz, pronti a ripartire con il secondo round, questa volta un po’ più lungo. Ho aspettato qualche giorno a scrivere perché volevo sedimentare (e se possibile ridimensionare) questo tremendo impatto con la casa nuova. Il nostro arrivo, domenica, è stato tragico………….  e forse quel cielo così grigio non ha aiutato a scaldare il nostro cuore smarrito… e nemmeno questa puzza di muffa che ti stordisce entrando in casa.

 

La casa.. ah, ricordo ancora quando stavamo nella nostra cara vecchia casa due vie più avanti, li sì che erano bei tempi, ma ormai la nostra casa è questa e dobbiamo farcene una ragione. E benché per un eccesso di zelo (???) in soli 40 mq di casa hanno voluto ammassarci 4 tavoli (di cui 1 molto molto grande), 2 divani, 13 sedie, 2 poltrone, e nemmeno 1 armadio.. lavorandoci (molto) abbiamo aggiustato tutto quello che si poteva aggiustare e l’abbiamo resa carina e confortevole. Ammetto di essere piuttosto soddisfatta del risultato, al di sopra di ogni aspettativa.

d23d23d2d2

L’odore di muffa quello è rimasto, ma viene compensato dal fatto che abbiamo un piccolo patio con tavolo e sedie che danno sull’esterno e un piccolo giardinetto semi-privato.

Solo oggi poi ho avuto il piacere di conoscere il proprietario di questa casa, un signore “alquanto bizzarro” che ha sentito proprio stamattina (e quindi dopo 4 giorni) la necessità di suonarmi alla porta per presentarsi, il bisogno per lui di farlo deve essere stato talmente impellente che è sceso con l’accappatoio immagino subito dopo la doccia, senza nemmeno trovare il tempo di rivestirsi prima.. io ero sola in casa e naturalmente questa cosa mi ha lasciata un po’ perplessa..  mi ha turbata quasi più dell’odore di muffa, ma preferisco soprassedere…

Tra gli eventi degni di nota da segnalarequesta settimana, il primo è l’invito a cena per venerdì sera da parte del finlandese (il collega di ufficio di mio marito) anche lui qui a Graz con la famiglia, e il secondo, un invito tanto temuto quanto desiderato.. proprio da “LEI” la mia ex padrona di casa (la musicista). Dopo aver vissuto due mesi nella sua casa, aver usato le sue cose, guardato le sue foto (erano ovunque) letto i suoi post (ovunque pure quelli, una vera mania per i post!) e provato i suoi vestiti, occhiali, cappelli, sciarpe, creme, oli, smalti (di nascosto) domani la potrò conoscere davvero. Sono molto agitata, mi ha proposto di andare nel suo (ex mio) appartamento per far conoscere i bambini, così potrà ridarmi le cose che freudianamente abbiamo dimenticato là..

Per me è un po’ come conoscere una star, che paura!! Invece bimbo non vede l’ora di andare, per tutti i due mesi che ha giocato coi giochi di quel bambino mi chiedeva di lui in continuazione, lo voleva conoscere, e ora finalmente avrà la possibilità di farlo..

Insomma, settimana di gran fermento questa!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...